ROBERTO SALIS – Il sogno di un orso è una cascata di salmoni

ROBERTO SALIS – Il sogno di un orso è una cascata di salmoni

http://art.co.it/roberto-salis-il-sogno-di-un-orso-e-una-cascata-di-salmoni/

ROBERTO SALIS – Il sogno di un orso è una cascata di salmoni

il 29 Ottobre 2015 pubblicazione del nuovo album su tutti i digital store
Presentazione live l’11 Novembre presso la sala eventi del Nhero Milano via Felice Casati (angolo Vittor Pisani) alle ore 19:30


 

Viene pubblicato il 29 Ottobre “Il sogno di un orso è una cascata di salmoni”; il nuovo album di Roberto Salis. Il chitarrista -cantautore sardo ormai naturalizzato milanese propone al pubblico un album registrato quasi interamente in presa diretta; conferendo al proprio lavoro un’impronta ”ruvida” dal sapore vintage dando origine a un sound coinvolgente e sanguigno che riporta a un certo stile che caratterizzava i dischi di fine anni ’70. L’album è composto da sei brani; quattro dei quali Salis è autore-compositore: VincEnzo(ispirata al grande Enzo Jannacci), Che ne farai di me Maria, Uomo di mare, Mio caro Presidente; mentre gli altri due: Bon Voyage e Il blues del corridoio di Massimo Casu, artista sardo purtroppo scomparso circa un anno fà, il quale Salis ha voluto omaggiare ri-arrangiando due sue opere. Le matrici blues e country miscelate ai testi in italiano danno corpo a un pop di “pancia”; lavoro decisamente controcorrente rispetto agli standard attuali, dove purtroppo la musica si tende sempre più a programmarla al pc, più che a suonarla con strumenti musicali. Il sogno di un orso è una cascata di salmoni sarà distribuito da Zimbalam su tutti i digital store e verrà presentato dal vivo con un concerto l’ 11 Novembre presso il Nhero Milano alle 19:30.


 

Cenni biografici:
Classe 76 dopo aver terminato gli studi in chimica inizia a suonare in giro per la Sardegna con il suo primo gruppo blues/country/rock, per poi trasferirsi prima a Roma e infine a Milano. Nel corso degli anni si esibisce nei più importanti locali del centro nord Italia, siacome chitarrista elettrico ed acustico, sia da solista che con diverse band.
Dal Settembre 2010 è chitarrista di Irene Fargo e nello stesso mese partecipa al Festival Internazionale della Musica MITO-fringe con la Roberto Salis Blues Band. Sempre nel 2010 pubblica Amore Acustico, progetto di sola chitarra che rilegge brani d’amore in chiave strumentale e ne interpreta alcuni alla Rotonda della Besana in occasione dell’ultima data del tour italiano della mostra su Fabrizio De Andrè organizzata da Radio Popolare dal titolo:”Fabrizio De Andrè La Mostra”. Dal 30 agosto 2011 è nei digital store l’album D’Azzardo.
A Dicembre 2012 il singolo Uauaeo, anticipa l’uscita dell’album Il Cavallo di Troia pubblicato a Gennaio 2103. Lavoro “sperimentale”, composto da brani inediti di matrice blues e country, “vestiti” con suoni house, deep house, dub house e lounge e miscelati con i suoni classici delle chitarre dobro, banjo, slide ed elettriche.Questo lavoro intende “attualizzare” una musica importante come il blues, che nel secolo scorso ha dato vita all’80% della musica mondiale e a stili musicali solo apparentemente distanti tra loro.
Tra il 2012 e il 2013 ha aperto i concerti di: Bandabardò, Stephen Marley (figlio del grande Bob e vincitore di due Grammy), Negrita, Nomadi e Alex Britti: continuando i concerti in giro per il nord Italia sia con la band che come One man band.

Post Written by

No Comments

Leave A Reply