Biografia

Dopo aver terminato gli studi in chimica inizia a suonare in giro in tutta la Sardegna con il suo gruppo incentrato sul blues elettrico, il country, e rock… per poi trasferirsi a Roma e ora a Milano. Proprio nella capitale lombarda dalla quale viene adottato inizia ad affacciarsi al cantautorato italiano innamorandosi di Fabrizio De Andrè. Inizia ad alternare le esibizioni live a collaborazioni teatrali facendo le musiche in presa diretta per spettacoli teatrali su Neruda, Pasolini, Levi, De Andrè, Battisti ecc. A maggio 2009 partecipa al B-side festival come chitarrista di Gianluca Massaroni, cantautore prodotto da Eros Ramazzotti. Nel 2009 pubblicazione del suo primo disco l’Antidoto e a Settembre 2010 chitarrista live e in studio di Irene Fargo; e sempre nello stesso mese partecipazione al Festival Internazionale della Musica MITO-fringe a Milano; con il suo gruppo Roberto Salis Blues Band.  Ad Aprile 2011 uscita dell’album “Amore Acustico”. Progetto di sola chitarra che rilegge a modo proprio brani d’amore in sola chiave strumentale, interpretando alcuni brani dell’ album alla Rotonda della Besana in occasione della chiusura del tour italiano di “Fabrizio De Andrè La Mostra” . Dal 30 agosto 2011 è nei digital store il suo terzo album dal titolo D’Azzardo, presentato live al Metarock festival di Pisa 2011 facendo da gruppo spalla della Bandabardò .  Luglio 2012 ancora a Pisa ha l’onore di aprire il concerto di una delle 2 date italiane del tour europeo di Stephen Marley (figlio del grande Bob vincitore di 2 Grammy Awards), mentre due mesi dopo apre il concerto Negrita (Metarock festival) e dei Nomadi (in solo One Man  Band). Nel  2013  viene pubblicato il  nuovo lavoro dal titolo “IL Cavallo di Troia”: Lavoro composto da brani di matrice blues e country, “vestiti” con arrangiamenti house, deep house e lounge, miscelati con i suoni classici delle chitarre dobro,  slide ed elettriche. In Agosto 2013 apre la data pisana del tour di  Alex Britti.  Nel 2014 vede la luce il progetto I.G.C ( instrumental guitar cover); progetto interamente strumentale dove vengono ri-arrangiati brani di Adele, Cream, Pink Floyd e la colonna sonora del celebre film “Lo chiamavano Trinità”. Gli arrangiamenti per questo progetto spaziano da un mix di blues, country, ballate pop-rock e deep house. Tutti i brani vengono presentati con dei video girati in scogliere a strapiombo sul mare e in spazzi particolari e suggestivi. Il 29 Ottobre del 2015 viene pubblicato l’ album dal titolo  “il sogno di un orso è una cascata di salmoni” un album registrato quasi interamente in presa diretta; conferendo al proprio lavoro un’impronta ”ruvida” dal sapore vintage.  La sua attività musicale si alterna tra Milano e Londra. Alle esibizioni parallelamente vi è l’attività didattica tra Monza, Concorezzo, e altri comuni della Lombardia.  Tra le ultime collaborazioni vi è quella con Andrea Bonsanto, con la quale crea le basi strumentali per le dirette di Virgin Radio.
Settembre 2019 suona in occasione del Monza Event’s . Manifestazione che inaugura il Gran Premio di Monza 2019 col progetto “Nel blu dipinto di Blues”.